TERRAZZA SUL MARE

Un groviglio di luci e poi
lampare, tante lampare
Nella vana ricerca
sale l'affanno.
Lento consumi le ore
come grani al rosario.
Poi l'alba spegne la notte.
E' giorno il tuo viso.