SED
Dario
Scrivi a Dario







Parlerò di te
Il giorno
Un crepuscolo intirizzito
Mi vorrai?
La luna
Volerò
Noi
Un momento



Home




Parlerò di te
di Sed

parlerò di te
e dirò cose memorabili
cose che rimarranno impresse
come le stelle
appena dopo il tramonto
in un cielo che si maschera
agli occhi degli uomini.
parlerò di te
perchè a te può paragonarsi solo
una dolcissima estate
orlata di fronde al vento.
parlerò di te
perchè mondi lontanissimi
sono raggiunti da tue suadenti parole
che lasciano un profumo d'eternità.
parlerò di te
perchè con te ho l'onore
di poter vivere
credendo che tutto sia offuscato
da una nebbia divina.
la vita mi parla di te
i gesti miei sono i tuoi
le notti somigliano
ad una calda coperta
sotto la quale dolci amanti
sperano che l'eternità insieme
sia solo un altro dolce risveglio.
occhi miei vedono, osservano
i tuoi lineamenti
dove riposano luna,astri e stelle
lacrime che racchiudono maree
nei dolci tramonti
mentre zaffiri e smeraldi racchiudono
la limpida bellezza dei tuoi occhi.
se potessi avere candele
farei sempre luce sul mio cuore
sui miei difetti e mai
proprio mai
distoglierei lo sguardo
da colei che amo
e ogni minuto bramo.
le mie mani tessono lodi
mentre il cuore si stupisce
ancora una volta di te
la mente vaga dolcemente
tra nuvole di immagini sublimi
e il corpo giace assopito su un giaciglio
fatto di giorni stupendi
che racchiudono quel senso d'infinito
che ti contraddistingue.




<< Indice




Il giorno
di Sed

il giorno si sveglia
ma quando lo fai tu
si accorge di essere notte.
io col tuo amore sono un fiume in piena.
vorrei essere sogni
per darti felicità di noi
anche di notte
e natura di giorno
per dirti con essa
quanto il mio cuore ti appartiene.
unirei le stelle per avere nel cielo
sempre il tuo viso
e con due gocce dell'acqua più pura
i tuoi due occhi.
ucciderei i miei sogni
per dartene anche solo uno
e ti direi ti amo
per comprendere tutte queste cose.




<< Indice




Un crepuscolo intirizzito
di Sed

un crepuscolo intirizzito
oggi cosa immagino.
due uccelli
che si baciano
quello che vedo.
luci delle case accese
arriva la sera.
ecco anche le stelle
la notte è al completo.
il mio cuore viaggia
finalente ha una meta.
ti guardo mentre dormi
sogno o realtà.
bacio le tue labbra
è svanito il sogno.
ti stringo le mani
la vita inizia da qui.



<< Indice




Mi vorrai?
di Sed

dove sei
ti cerco tra i miei pensieri
mentre non riesco a dare un senso
ai miei sentimenti.
non ti vedo da ieri
ed ho già paura senza te
senza i tuoi capelli color della notte
e la tua pelle che odora di vento.
i tuoi ochhi li vedo ancora,
specchio del cuore,
che mi guardano
come le stelle guardano il mondo.
quali pensieri avrai,
chissà cosa pensi di me,
se mi pensi ogni minuto
o lasci scivolare le mie parole
sulle tue labbra.
io sono qui
e mi accendo al solo pensiero
di essere stato vicino a te
e mi basta soltanto
averti preso la mano
averti guardato solo un momento
e aver pensato in quell'istante
di averti mia per tutta la vita.



<< Indice




La luna?
di Sed

la luna si specchiava sulle tue guance
rendeva timide le tue labbra.
mi guardavi il cuore
che stava tra le mani
come regalo per te.
solo stelle cadenti
interrompevano il nostro silenzio.
tutto andava a rallentatorre
tranne il battito dei nostri cuori
e il cielo ci copriva dal mondo.
nel libro dell'amore
iniziavano già ad essere scritti
i nostri nomi a caratteri d'oro
e gli angeli
facevano cadere petali di rose rosse
sulle nostre labbra
che si unirono in pochi attimi
già scanditi
dalla forza dell'amore.



<< Indice




Volerò
di Sed

sconvolgimi di odori
e che l'estate sia la eco della tua voce
la notte il tuo respiro e il fuoco le tue labbra.
ma non cambierò più
non sarò la tua fantasia
un libro da scrivere a tuo diletto
mi lascerò trasportare dalla voce
di mille gabbiani
e rimarrai un tramonto veloce
nei miei ochi.
volerò tra i monti silenziosi
e le valli accecate dalla nebbia
volerò,volerò,volerò
fino ad arrivare
al lago dei mieie ricordi
e ti penserò,sorridendo,
come un sogno vissuto
ad occhi aperti.



<< Indice




Noi
di Sed

un'altra vita provai
quel giorno quando mi accorsi
che tu prendevi il mio cuore
e ti trovai tra gente spenta
accesa tra quei capelli corti e acerbi
come quell'avventura che iniziava.
camminai verso quella
che tra pochi secondi
m'avrebbe ridato linfa vitale
un dolce tremito
s'impossessò di me
e i passi muti all'orecchio.
con lo sguardo t'ammirai
e provai a cogliere ogni contrasto
tra te e la vita attorno.
strozzai una risata avanzando
cercando di non dar peso
a quel fuoco
che divampava nelle vene.
ad un respiro da te mi trovai
e chiusi tutte quelle anguste porte
del mio passato
mentre tu mi porgevi
la chiave del tuo cuore.
un bacio e aprii
e fu dolce e misterioso
grande e puro
vuoto e vasto
quello che mi si presentò
respiro corto e meraviglia.
il mio cuore regalai
ma lo rivedo
ogni volta che mi guardi
e mi baci.
i tuoi capelli più lunghi
la nostra storia
volge all'infinito.



<< Indice




Nove mesi
di Sed

quanti modi per dir ti amo
e quante cose belle racchiudi
come una rosa
la nostra storia non appassisce.
nata accompagnata
dalla rugiada d'inverno
piccolo fiore di gennaio
eri cosi dolce a vedersi
mentre ti affaciavi
alla vita in coppia
con il cielo.
quest'ultimo,a te ancora sconosciuto,
ti sembrava bello
ma non sapevi
se avesse scagliato saette
e pioggia torrenziale,
ma il cielo
voleva già farti diventare
un bel fiore.
pochi mesi e ti presentasti
a quell'orizzonte su te
con un elegante,bello e limpido
bocciolo rosso
che denotava amore
per quel blu sterminato.
le spine con lei non nacquero
e la pioggia di primavera
fresca e dolce ti bagnava ancora.
iniziasti ad aprire i tuoi petali
un caldo pomeriggio di maggio
e il cielo colse
il suo particolare interesse
a dargli tutto.
la terra
su cui si poggiavano le tue radici
non franava
grazie all'amore
di chi stava più in alto di te.
l'estate passò tra l'invidia
di questa insolita ma affiatata coppia
che molti mormoravano
non sarebbe durata.
provarono il dolore
di non trovarsi per un mese
mentre il cielo che tu amavi
non era lì con te
e i tuoi giorni erano solo notte
e unicamente la solitudine
parlava con te.
ma lui amava lei
e si sentiva per la prima volta
davvero immenso essendo ricambiato.
finalmente l'inverno arrivò
che ricordava il loro primo incontro
ma a differenza dell'anno prima
sapevano di appartenersi
inscindibilmente.
stanno insieme
e a vederli sembravo ancora troppo diversi
ma nel segreto delle loro frasi
sanno che non è
e non sarà così
e molta pioggia e molta rugiada
cadrà sui suoi lineamenti
rossi e perfetti
e quella rosa sboccerà ancora
ma solo per quel cielo
che un giorno la porterà via
da quel terreno non più stabile
per diventare una cosa sola
mentre il sole
li unirà per sempre in matrimonio.







Un momento
di Sed

chiudo la finestra
sento freddo,
fuori regna il sole
sento freddo,
forse in me
sento freddo.
apro il mio cassetto
raggi di ricordi
irradiano il mio cuore.
le foto e le lettere
sento il freddo d'agosto.
sento il bisogno di te
con gli occhi non ti vedo
e il cuore piange anche per loro.
seduto
la mente corre
il cuore spera.
addolcisci la malinconia
distrai le mie paure
stringi il mio cuore
giornate in sincronia.




<< Indice





Home